PER DIRTI GRAZIE… “DESIDERATA”, parole da indossare.

Per dirti grazie usero’ le parole di un poeta: Pablo Neruda.  Parole che gli sono state attribuite: attribuite a lui per quanto sono belle, perché a lui stanno bene come fossero un vestito.

E’ un vestito che indosserò adesso per te. Io che sono nato nel suo stesso giorno, il 12 luglio. Le indosserò, questa parole, come fanno gli stilisti: per te. Vorrei che proprio cosi’, in tal modo ADESSO questo vestito diventasse tuo: affinché tu lo possa portare sempre con te.

E’ un vestito? Che non costa nulla: sono soltanto parole da indossare.

Soltanto vorrei – se tu potessi – che insieme a queste parole tu ne potessi indossare anche la loro cifra, la sigla di riconoscimento!

La Fidelity Card gratuita “effetto Scaricare Tutto Tutti”! Registra le spese e ti fa tornare soldi sul conto…

Sono come la firma di quello stilista semi sconosciuto.
Con quel “
dare valore a quello che fanno le Persone“!

La poesia: desiderata?
“Lentamente muore”

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,

ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,

chi non cambia la marca,

chi non rischia e cambia colore dei vestiti,

chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,

chi preferisce il nero su bianco

ed i puntini sulle “i”

piuttosto che un insieme di emozioni,

proprio quelle emozioni che fanno brillare gli occhi,

quelle emozioni che fanno di uno sbadiglio un sorriso,

quelle che fanno battere il cuore

davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,

chi è infelice sul lavoro,

chi non rischia la certezza per l’incertezza,

chi non rischia per inseguire un sogno,

chi non si permette

almeno una volta nella vita

di fuggire ai consigli sensati.

chi non viaggia,

chi non legge,

chi non ascolta musica,

chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,

chi non si lascia aiutare;

chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna

e della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona ogni progetto prima di iniziarlo,

chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,

chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Avv. Ettore Nespoli… l’avvocato che è stato al cuore dei ricorsi di Scaricare Tutto Tutti!

Evitiamo la morte a piccole dosi,

ricordando sempre

che essere vivo

richiede uno sforzo

di gran lunga maggiore

del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza

porterà al raggiungimento

di una splendida felicità.

[…attribuita a Pablo Neruda, nato il 12 luglio come me. La poesia “A Morte Devagar “in realtà è una poesia della scrittrice brasiliana Martha Medeiros. E’ una poetessa che forse non avresti mai conosciuto, Martha, come me? Questo gioco di metterla indosso a Pablo Neruda le ha invece consentito di farla conoscere a tutti. Indossiamola insieme, indossiamo le parole Martha come il progetto Scaricare Tutto Tutti: cosa importa chi lo ha scritto? Importante è che tutti lo conoscano! E lo possano portare con sè.]

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *